Viale Aldo Ferrari, 37  -  19122  -  La Spezia  -  Telefono: + 39 0187 743000 - Fax: + 39 0187 743208 - CONTATTI E DATI FISCALI

Profilo storico del Liceo Mazzini

1° ottobre 1935: apre i battenti alla Spezia il Regio Istituto Magistrale Maria Adelaide di Savoia.

Anno scolastico 1943-1944: la città intitola a Giuseppe Mazzini il proprio Istituto Magistrale.

Fin dagli esordi, la nostra è una scuola che fa i conti con la Storia – quella con la esse maiuscola – in tutta la sua criticità; in mezzo a una bufera militare e istituzionale senza precedenti per l’intero Paese, sa trovare nelle radici risorgimentali le ragioni condivise per ridefinire la propria identità e guardare con fiducia al futuro, consapevole delle trasformazioni sociali e culturali in corso.

Nessuna sede potrebbe esserle più consona dell’attuale, il parco “2 Giugno”, così intitolato in ricordo della data di proclamazione della Repubblica: un luogo simbolo della città, che qui conserva pubblica memoria della tragedia dello sterminio e dell’occupazione nazista, riscattandone il carico di dolore e sopraffazione in impegno educativo a favore delle nuove generazioni. Lo testimonia, in sintonia col Sacrario e col monumento alle vittime dello sterminio, la sala conferenze intitolata ad Adriana Revere, giovane studentessa spezzina vittima delle leggi razziali.
Erede di una tradizione magistrale capace di formare i docenti di una scuola primaria internazionalmente riconosciuta per la sue punte di eccellenza, a partire dagli anni Ottanta l’istituzione scolastica “G. Mazzini” avvia progetti di sperimentazione anticipatori delle riforme di sistema successivamente introdotte nell’istruzione secondaria superiore.
L’attenzione agli sviluppi scientifici negli studi sull’uomo, alla dimensione europea e internazionale delle relazioni umane, alla comunicazione orienta da tempo coerentemente le scelte didattiche del nostro Liceo, attualmente articolato in tre indirizzi di studio: Liceo Linguistico, Liceo delle Scienze umane, Liceo delle Scienze umane Opzione economico-sociale.

torna all'inizio del contenuto

RIAMMISSIONE A SCUOLA - NUOVE INDICAZIONI

Ai sensi del DPCM 1.3.2020, fino al 15 marzo la riammissione a scuola di seguito ad assenze superiori ai 5 giorni, ovvero iniziate prima della sospensione dell'attività didattica, è subordinata a presentazione di certificato medico limitatamente ai casi di assenza per malattia infettiva soggetta a obbligo di segnalazione ai sensi del DM del 15.12.90

RIAMMISSIONE A SCUOLA - ULTERIORI PRECISAZIONI

Sulla base della nota ALISA prot. 5143 del 2 marzo 2020, le disposizioni inerenti la riammissione a scuola devono intendersi così integrate:

  • fino al 15 marzo la riammissione a scuola di seguito ad assenze superiori ai 5 giorni, ovvero iniziate prima della sospensione dell'attività didattica, per le quali NON sia richiesto il certificato medico è subordinata alla presentazione di autocertificazione che riporti di “Non aver contratto una malattia infettiva soggetta a notifica obbligatoria, non aver soggiornato in zone endemiche e non aver avuto contatti con casi sospetti o confermati”.

Si invita a consultare il registro elettronico per gli aggiornamenti del caso.

Si evidenzia che nell'interesse esclusivo della comunità scolastica e della sua salute

NON SARANNO IN ALCUN CASO RIAMMESSI A SCUOLA GLI STUDENTI ASSENTATISI ANCHE PER UN SOLO GIORNO PRIMA DELLA SOSPENSIONE DELL'ATTIVITA' DIDATTICA CHE SI PRESENTASSERO PRIVI DI CERTIFICATO MEDICO (per i casi previsti dalla norma) O PRIVI DI VALIDA AUTOCERTIFICAZIONE.

CIRCOLARE 324

autocertificazionecoronavirus

MASSIMA IMPORTANZA!

Ai sensi del dpcm 9 marzo 2020 la sospensione dell'attività didattica o formativa, ante e post meridiana, come pure di qualunque attività nella modalità in presenza degli Organi Collegiali, è protratta fino al giorno 3 APRILE 2020

COMUNICAZIONE DI SERVIZIO

Si avvisano tutti gli utenti di GSuite non in regola con le autorizzazioni che i loro account sono sospesi

AVVISO!

Si avvisa che l'attività didattica e i servizi proseguono in modalità a distanza, restando chiuso l'edificio scolastico fino alla cessazione dello stato di emergenza epidemiologica da COVID-19, ovvero fino a data di proroga.

SI RACCOMANDA DI PRENDERE VISIONE DELLE CIRCOLARI PUBBLICATE SUL REGISTRO ELETTRONICO.